Invocazione

Invocazione

Ti prego aiutami,

lasciati sfiorare i piedi,

prepara un posto per me,

resta con me,

resta in me,

Padre mio.

 

Del tuo miele mi nutro,

della tua bellezza colmo il cuore,

del tuo profumo inebrio la mente,

del tuo caldo abbraccio avvolgo il corpo.

 

Non più carro al giogo

di due cavalli di opposto colore,

Non più lo scricchiolio del cuoio

di briglie strette dal guerriero quale ero,

Non più mente di logico calcolo

né tantomeno intuito di sinistra certezza.

 

Non più caso,

Non più dubbio,

Non più questo o quello,

Non più aggiungo altro,

perché non credo più.

 

Mi trasformo e sento

di non essere più me stesso.

Grazie Maestro!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *